Francesco Squillace

Le Chiese di Chiaravalle secondo un atto notarile del 1965

Disponibilità: Disponibile

€ 12,00
O

Breve descrizione

Con note riguardanti anche l'abitato e le modalità delle sepolture dell'epoca

Le Chiese di Chiaravalle secondo un atto notarile del 1965

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre viste

L'autore, riprendendo la descrizione delle chiese di Chiaravalle, oggi non più esistenti, fatta in un atto del 1695 dal notaio Andrea Catarisano, reperito presso l'Archivio di stato di Catanzaro - con l'ausilio di ruderi, di resti di sepolture umane, di denominazioni delle zone e della tradizione-, ha cercato di localizzarle nel territorio. Poichè per alcune delle chiese nell'atto Catarisano risultano indicate le distanze del centro abitato, la loro localizzazione ha consentito di stabilire con sufficiente certezza "il centro abitato" di Chiaravalle al 1695, costituito dall'attuale Rione Cappella e/o Vignale, dal Rione Cona e da altro agglomerato intorno alla Chiesa Matrice e al Castello. Il dato offre un punto fermo ed è storicamente essenziale, perchè smentisce l'insostenibile tradizione secondo la quale l'abitato di Chiaravalle, prima del terremoto del 1783, era nella vallata dietro il Castello. Una particolare attenzione è stata riservata alla Chiesa Matrice, fin da allora parrocchiale, che esisteva già nel posto attuale, ma con l'ingresso principale da est, poi ricostruita, dopo il terremoto del 1783, con l'ingresso principale da sud. Infine, considerati i resti di ossa umane tuttora esistenti presso le Chiese di Santo Spirito e Santo Biagio, sono state fornite notizie sulle sepolture nelle varie epoche: urbane ed extraurbane, presso e nelle chiese, nelle fosse comuni discoste dall'abitato e negli attuali cimiteri.
Autore Francesco Squillace
Anno 2010
ISBN 9788875742157
Pagine 138
Acquista ebook N/A